Ruben Lenten: Best Kiteboarding addio

ruben-1000

Campioni

Ruben Lenten: Best Kiteboarding addio

Lo scorso 6 gennaio 2016 il campione del mondo olandese ha annunciato di abbandonare il brand che lo ha supportato negli ultimi due anni. Per lui, al momento in cura per combattere il cancro, nuovi progetti e la ricerca di nuovi partner per realizzarli.

“Dopo tre anni di attività sportiva estrema, divertimento e sperimentazione con Best kiteboarding è giunto il momento di raggiungere i miei obiettivi in modo diverso”. Con queste parole pubblicate il 6 gennaio sul proprio profilo Facebook il campione del mondo di kitesurf Ruben Lenten ha annunciato al mondo e ai suoi fan di avere chiuso il contratto con il famoso brand e abbandonarne il team.

ruben-1000-2

Grazie Best Kiteboarding! Tre anni in famiglia

“Best Kiteboarding ha fatto dei grandi miglioramenti e numerosi cambiamenti negli ultimi due anni in termini di prodotti e di crescita, prosegue nel messaggio l’atleta olandese. Con nuovi investitori e una strategia efficace per rilanciare il brand, era l’occasione perfetta per noi per collaborare. Purtroppo questa collaborazione non può più aiutarmi a raggiungere i miei obiettivi, quindi dico un grande grazie a Best Kiteboarding per avermi fatto sentire parte della famiglia fin dal primo giorno e sostenere la mia visione di questo sport. Tutti gli sforzi sono stati molto apprezzati, cheers!”.

large_ruben-lenten-hero1000

Nuovi obiettivi, partner diversi

Alla notizia di voler lasciare il team Best Ruben Lenten ha aggiunto di essere già al lavoro per un nuovo progetto in cui promette di volere portare il kitesurf a una nuova epica dimensione e visti i suoi risultati sportivi pregressi c’è da scommettere che ci riuscirà. Nel frattempo sta già passando in rassegna nuovi partner commerciali disposti a collaborare e a fornigli le attrezzature e il supporto necessari.

Sforzi apprezzabili e ambizioni degne di un campione che ricordiamo negli ultimi mesi è in cura per combattere il cancro. Ma Ruben Lenten alle battaglie c’è abituato e siamo sicuri che coronerà i propri sogni. Auguri Ruben!