Nuovi fuoribordo DF4A, 5A e 6A Suzuki

01

Accessori

Nuovi DF4A,5A e 4A Suzuki: i fuoribordo a misura di diportista

Forme ergonomiche, pesi contenuti, semplicità nel trasporto e impianti innovativi sono i punti di forza dei piccoli propulsori della casa giapponese presentati in Italia lo scorso maggio. Vediamone nel dettaglio le caratteristiche tecniche, anche con l’aiuto della video-intervista a Paolo Ilariuzzi, Direttore Commerciale Suzuki Marine.

A poche settimane dall’inizio della bella stagione i diportisti cominciano a pianificare le proprie vacanze in barca e già pregustano l’idea di mollare gli ormeggi verso nuove destinazioni. Prima però occorre verificare il buon funzionamento di impianti e attrezzature di bordo e perché no, magari acquistare qualche prezioso compagno di viaggio. Uno di questi è il fuoribordo del tender, accessorio fondamentale a cui affidiamo il buon esito delle nostre escursioni lungo costa, gli andirivieni all’interno del porto, gli sbarchi in spiagge e calette e i momenti di svago dell’equipaggio durante le soste alla fonda.

Chi decide di mettere mano al portafoglio per l’acquisto di un nuovo modello cerca quindi un mezzo affidabile, leggero, facile da trasportare e dalla manutenzione ridotta. Insomma un propulsore a misura di diportista. Diamo un’occhiata allora a una delle ultime novità del mercato in questo settore: i nuovi fuoribordo trasportabili della gamma Suzuki DF6A, 5A e 4A. Presentati ufficialmente in Italia nel mese di maggio 2016, i tre piccoli fuoribordo a quattro tempi Suzuki stabiliscono certamente nuovi standard quanto a innovazione, qualità e prestazioni nel loro segmento. Destinati infatti ai tender e a piccole imbarcazioni, sono stati sviluppati sulla base delle esigenze tipiche di chi utilizza questi mezzi e presentano accorgimenti tecnici che li rendono ancora più compatti, facili nell’uso e nello stivaggio, efficienti, affidabili e silenziosi. Vediamo più nel dettaglio le loro principali caratteristiche tecniche.

02

Pesi contenuti e forme ergonomiche

Le forme ergonomiche e compatte e soprattutto i pesi contenuti dei Suzuki DF6A, 5A e 4A con la scocca in alluminio sono uno degli elementi su cui si sono concentrati i progettisti della casa giapponese. I nuovi motori sono infatti i più leggeri oggi disponibili sul mercato con un peso pari a 23,5 kg per la versione con il gambo corto. La combinazione del peso ridotto e la presenza di una maniglia di trasporto a cui si è aggiunta una nuova presa sulla calandra si traduce in semplicità di trasporto e stivaggio anche in spazi angusti, come per esempio nel portabagagli di una vettura o nel gavone di una barca a vela.

Sempre in un’ottica che privilegia l’ergonomia di questi piccoli propulsori è stato studiato un nuovo sistema di bloccaggio su tre posizioni a sgancio rapido che facilita le operazioni di sollevamento del motore e la sua istallazione sullo specchio di poppa. Quando si deve partire, un particolare leveraggio permette lo sgancio immediato e riporta con un unico movimento il motore nella condizione operativa.

 03

Nuovi impianti e stivaggio a prova di perdite accidentali

Un’altra caratteristica dei Suzuki DF6A, 5A e 4A che i diportisti avranno modo di apprezzare sono i nuovi sistemi di lubrificazione e alimentazione che permettono uno stivaggio sicuro del motore, senza cioè rischio di perdite accidentali di olii e carburante, con la possibilità di adagiarli indifferentemente su tre lati: destro, frontale e sinistro. In particolare l’alimentazione presenta una valvola di non ritorno nel circuito carburante, mentre il sistema di lubrificazione forzata si avvale di un passaggio supplementare per l’olio per lubrificare in modo più efficace la testa, l’albero a gomiti e le bielle.

I nuovi impianti così perfezionati garantiscono partenze semplici e rapide anche dopo lunghi periodi di stivaggio e un importante incremento dell’affidabilità e della regolarità di funzionamento nel tempo. Anche l’autonomia dei propulsori è stata incrementata grazie al nuovo serbatoio da 1 litro.

 04

Propulsori più efficienti e silenziosi

Altro elemento che ha ricevuto molta attenzione da parte del team progettuale di Suzuki è l’albero motore. Quest’ultimo presenta infatti un leggero disassamento rispetto al centro del cilindro che agevola il momento di rotazione, riducendo gli attriti del pistone sul cilindro e aumentando l’efficienza propulsiva. Questa riduzione dei giochi e degli attriti delle principali parti in movimento associata all’introduzione di un silenziatore di aspirazione, disegnato per annullare le onde sonore provenienti dalla camera di scoppio, permettono ai Suzuki DF6A, 5A e 4A di contenere la rumorosità dei propulsori.

Vibrazioni ridotte anche per chi è alla barra grazie a un nuovo sistema di tamponi antivibranti posti tra il gambale e il supporto della guida che aumentano il comfort durante la navigazione.

 05

Finitura anticorrosione e un occhio al “green”

Anche se marini, tutti i fuoribordo soffrono progressivamente l’acqua salata. Per questo i nuovi modelli DF6A, 5A e 4A presentano una speciale finitura anticorrosione, brevetto della casa giapponese: si chiama “Suzuki Anti Corrosion System” e prevede un processo di verniciatura con un primo strato di primer epossidico passato direttamente sulle superfici in alluminio per la massima aderenza, quindi uno strato di vernice nera metallizzata, rifinito con uno strato di resina acrilica trasparente. Tale trattamento preserva tutte le parti metalliche a contatto con l’acqua salata, assicurando lunga vita al motore e il mantenimento inalterato del suo aspetto nel tempo.

Non solo efficienza infine per i fuoribordo DF6A, 5A e 4A ma anche un occhio di riguardo all’ecologia. Le tecnologie dei motori Suzuki a 4 tempi offrono infatti un funzionamento più pulito ed efficiente nel rispetto degli standard conformi alla direttiva 2003/44/EC emessa dal Parlamento Europeo (RCD – Recreational Craft Directive) in materia di imbarcazioni da diporto.

Insomma, questi piccoli fuoribordo Suzuki con i loro accorgimenti tecnici di ultima generazione sembrano avere le carte in regola per soddisfare le esigenze dei diportisti, in acqua come a terra. Ma anche nel portafoglio visto un listino prezzi contenuto (DF4A 1.300 euro, DF5A 1.490 euro, DF6A 1.640 euro, tutti Iva inclusa) e la speciale campagna 2016 di finanziamento a tasso zero (Tan e Taeg 0,00%). Info: www.suzuki.it.

 

LEAVE A COMMENT