Alex Fox

Intervista

Alex Fox: il foiling oggi è alla portata di tutti

Il brand manager e team rider di Slingshot Alex Fox spiega in questa interessante intervista come è nato il progetto della Foil Academy, che livello di riding si può raggiungere seguendo tutte le lezioni e soprattutto il lavoro che il marchio statunitense sta portando avanti a livello di progettazione e materiali per la diffusione di questa fantastica disciplina destinata a rivoluzionare il mondo del kiteboarding e non solo.

 – Alex Fox, quando e come è nato il progetto della Foil Academy e quali sono i suoi obiettivi a lungo termine?

«La Foil Academy è stata il frutto del successo del sistema Multi-Mast Foiling Flight School che abbiamo lanciato all’inizio del 2016. L’idea di imparare il foil con un piantone dell’appendice alare declinato in tre differenti lunghezze partendo dal più piccolo e via via allungandolo in maniera progressiva è stata fin da subito apprezzata in tutto il mondo. Non è stato difficile per noi capire il perché: non appena il kite foiling è esploso negli ultimi anni, molti kiter hanno esitato a investire in questa attrezzatura perché ne erano in qualche modo intimiditi e non avevano gli strumenti giusti che ne agevolavano l’apprendimento. Possiamo affermare che ci siamo ispirati da soli. Quando ci siamo accorti dell’apprezzamento che riceveva il sistema Multi-Mast Foiling abbiamo capito di aver trovato lo strumento di apprendimento ideale, ma c’era ancora molto da fare in termini di come insegnare ai rider ad utilizzarlo correttamente. Ci sono tanti tutorial sul foiling in giro, ma prima della Foil Academy non c’era mai stata una risorsa omogenea dove i rider trovassero tutto il necessario in un formato facile da seguire. La nostra idea per il futuro è di avere sempre contenuti aggiornati sia per la Kite Foil Academy che per altri corsi completi che stiamo sviluppando sui restanti versanti del foiling, come il windsurf, il surf, il sup e il wake».

– Alex Fox, quanto tempo c’è voluto per completare il progetto e chi è stato coinvolto del vostro team Slingshot?

«Il progetto è stata una vera impresa che per un bel numero di mesi ha impegnato tutto il talento e le risorse del nostro team: dalla pianificazione allo sviluppo dei testi e dei contenuti, ai filmati sia in studio che sul campo, al loro montaggio, alla realizzazione dei testi e della narrazione di supporto, alla grafica e poi la gestione del software on line fino alla campagna pubblicitaria».

– Partendo da zero e con il giusto approccio, quale livello si può raggiungere seguendo tutte le lezioni del corso?

«Tutto dipende dal tipo di rider, dalle sue abilità e la sua personale curva di apprendimento. In generale riteniamo che un rider di medio livello che segua tutto il corso e utilizzi sia il Multi-Mast Flight School che l’Hover Glide Foil, sarà in grado di padroneggiare il piantone più lungo e cominciare a imparare a virare, a strambare ed effettuare le transizioni. Il corso comprende anche dei fantastici contenuti di livello avanzato, ma per la gran parte è concepito come una sorta di tutorial motivatore che mostra le potenzialità del foiling. Il formato di apprendimento passo passo che offriamo ha l’obiettivo di insegnare le basi e rendere i rider solidi nella navigazione in tempi brevi e in massima sicurezza. Al di là delle basi tecniche è poi il tempo speso in acqua, la ripetizione dei movimenti e lo sviluppo della memoria muscolare a portare i rider al livello superiore».

– Il concetto di un video corso gratuito sembra una formidabile espressione della filosofia improntata al customer care per un brand come il vostro. Può essere considerato l’inizio di una nuova fase?

«Con la maggior parte dei kite sicuri e facili da utilizzare che ci sono oggi in giro, il foiling è una delle poche discipline in cui le persone rimangono un po’ intimidite dall’attrezzatura. Dalla nostra prospettiva come brand, vediamo un paio di vantaggi diretti dall’offrire un corso gratuito come questo. Prima di tutto, come hai detto bene tu, è una magnifica espressione di attenzione al cliente. Slingshot è sempre stata orgogliosa di fornire un eccellente servizio ai nostri clienti volto a rispondere al meglio alle loro esigenze. In secondo luogo il nostro lavoro è quello di fare in modo che più gente possibile entri in acqua e si diverta con qualsiasi tipo di attrezzatura Slingshot. Il foiling è una disciplina strepitosa e siamo sicuri che continuerà a crescere in termini di popolarità. Non ci sarebbe nessun vantaggio per noi se le persone continuassero a essere intimidite dal foiling e riluttanti nel provarlo o peggio ancora a rinunciarvi dopo una brutta esperienza di apprendimento. Offrendo un corso gratuito investiamo interamente nel foiling e nella possibilità di avere clienti che riscontrando un valore in questo prodotto decidano di investire nelle nostre attrezzature».

– La disciplina del foiling sta crescendo in tutto il mondo e Slingshot ha una parte importante in questo movimento. Quali sono le innovazioni migliori che offrono le vostre attrezzature?

«Utilizzando una metafora automobilistica potremmo dire che siamo liberi, trasparenti e proiettati nel futuro a tutta velocità, mentre altri rimangono fermi a guardare lo specchietto retrovisore. Se si guarda a quanto abbiamo realizzato negli ultimi due anni e a quanto abbiamo in serbo per il futuro, è chiaro che Slingshot si attesta come il primo Foil Brand del mercato e non solo per il kiteboarding. Tony Logosz, il nostro capo designer, si guarda costantemente attorno ed è perfettamente aggiornato sullo sviluppo di tutti i tipi di foiling. Quello del foiling è un movimento fantastico che sta crescendo a vista d’occhio e possiamo affermare di avere i più innovativi e lungimiranti designer di tutto il settore dalla nostra parte. Per rispondere in maniera più specifica alla tua domanda direi che il nostro sistema Multi-Mast Flight School e l’Hover Glide foil sono le nostre innovazioni migliori. Il sistema Flight School ha reso accessibile il foil in maniera istantanea ai rider di tutto il mondo e il fatto che tutti gli altri produttori stiano cercando di svilupparne la propria versione è una prova indiscussa della sua efficacia».